A A
Home

Emergenza Coronavirus - Decreto Legge 18 maggio 2021 n. 65 - Ripresa attività - Nuove misure
Maggio 2021

Scarica il DL 18 maggio 2021

Scarica Circolare Min interno 7 maggio 2021 (asporto anche oltre le ore 18 per bar)

Riepilogo riaperture dal 22 maggio 2021

 

Il Governo, con Decreto Legge 18 maggio 2021 n. 65, ha introdotto nuove misure in tema di emergenza epidemiologica da Covid-19 in vista della ripresa delle attività economiche e sociali; per quanto non indicato dal nuovo decreto, fino al 31 luglio continuano ad applicarsi i contenuti del decreto legge 52/2021 e del dpcm 2 marzo 2021.

Ferma restando la classificazione della Regione Lombardia in “zona GIALLA”, a partire dal 19 maggio 2021 le disposizioni da applicare sono le seguenti.

 

Innanzitutto i limiti orari agli spostamenti da oggi sono fissati dalle ore 23,00 alle ore 5,00.

Dal 7 al 20 giugno tali limiti verranno spostati dalle ore 24,00 alle ore 7,00 e dal 21 giugno decadranno tutte le limitazioni.

 

ATTIVITA’ COMMERCIALI IN SEDE FISSA

Sono consentite le attività commerciali al dettaglio sia esercizi di vicinato, che medie e grandi strutture di vendita ANCHE NEI Centri commerciali, gallerie commerciali, parchi commerciali ed altre strutture ad essi assimilabili senza limitazioni nei fine settimana.

 

COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE

Mercati: consentito il regolare svolgimento dei mercati per tutte le tipologie di vendita (alimentare e non alimentare).

Itineranti: consentiti.

 

ATTIVITA’ DI SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE:

(tra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie, rosticcerie, pizzerie, chioschi):

Consentite:

  • ristorazione con consumo al tavolo a pranzo e a cena purché all’aperto;
  • dal 1° giugno ristorazione con consumo al tavolo al chiuso sia a pranzo che a cena nel rispetto dei limiti orari agli spostamenti;
  • vendita d’asporto durante gli orari di apertura anche per le attività che hanno come prevalente il codice ateco 56.3 (come da nota Ministero interno n. 15350 del 7 maggio 2021 qui allegata) con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze;
  • la consegna a domicilio sempre.

Sempre consentita:

  • l’attività di ristorazione senza limiti di orario in alberghi e strutture ricettive agli alloggiati;
  • l’attività di ristorazione in aree di servizio autostradali, negli ospedali e negli aeroporti;
  • mense e catering continuativo su base contrattuale;
  • la somministrazione di alimenti e bevande nei circoli ricreativi, culturali e sociali del Terzo settore.

 

Ø   SERVIZI ALLA PERSONA (tra cui acconciatori, estetiste, tatuatori): consentiti.

 

Ø   ATTIVITA’ RICETTIVE: consentite.

 

Ø   SPETTACOLI, CINEMA, TEATRI, SALE CONCERTO, LIVE CLUB: consentiti alle seguenti condizioni:

  • posti a sedere preassegnati a una distanza di almeno un metro;
  • capienza massima pari al 50% di quella massima autorizzata e comunque non superiore a 500 spettatori al chiuso e 1000 all’aperto.

 

Ø   PISCINE E CENTRI NATATORI ALL’APERTO: aperte

 

Ø   musei, mostre, istituti e luoghi della cultura: apertura con modalità di fruizione contingentata.

 

Ø   ATTIVITA’ SPORTIVE ALL’APERTO: Consentita qualsiasi attività sportiva anche di squadra e di contatto; interdetto l’uso degli spogliatoi.

 

Ø   IMPIANTI SCIISTICI: riaperti dal 22 maggio.

 

Ø   MANIFESTAZIONI ED EVENTI SPORTIVI di livello agonistico: riaperti al pubblico dal 1° giugno; capienza consentita del 25% di quella massima autorizzata e comunque non superiore a 1000 spettatori per gli impianti all’aperto e 500 per quelli al chiuso (salvo specifiche deroghe).

 

Ø   Altre MANIFESTAZIONI ED EVENTI SPORTIVI: riaperti al pubblico dal 1° giugno all’aperto e dal 1° luglio al chiuso; capienza consentita del 25% di quella massima autorizzata e comunque non superiore a 1000 spettatori per gli impianti all’aperto e 500 per quelli al chiuso.

 

Dal 24 MAGGIO possibile la riapertura di:

  • PALESTRE: nel rispetto dei protocolli e della distanza interpersonale di 2 metri con sistema di ricambio d’aria;

 

Dal 15 GIUGNO possibile la riapertura di:

  • FIERE;
  • PARCHI TEMATICI E DI DIVERTIMENTO;
  • FESTE NEI LUOGHI AL CHIUSO E ALL’APERTO conseguenti alle cerimonie civili e religiose.

 

Dal 1° LUGLIO possibile la riapertura di:

Ø   PISCINE E CENTRI NATATORI al coperto;

Ø   CENTRI BENESSERE E TERMALI;

Ø   SALE GIOCHI, SCOMMESSE, BINGO E CASINO’ anche in locali con attività diversa;

Ø   CENTRI CULTURALI, SOCIALI E RICREATIVI;

Ø   CONGRESSI E CONVEGNI;

Ø   CORSI DI FORMAZIONE pubblici e privati.

 

LE ATTIVITA’ CONSENTITE DEVONO SVOLGERSI nel rispetto del distanziamento e delle specifiche linee guida.

 

Sale da ballo e discoteche e locali assimilati, all'aperto o al chiuso restano sospese.

 

 
CERCA NEL SITO
     Provincia di Brescia Regione Lombardia
Lago di Garda Garda Riviera Colline Moreniche