A A
Home

Emergenza Coronavirus - DL "riaperture" 22/4/2021 - Ordinanza Ministero Salute 23/4/2021
Aprile 2021

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il DL "Riaperture" 22/4/2021 in vigore dal 26/4/21 al 31/7/21

Pubblicata anche l'Ordinanza Ministero Salute del 23/4/2021 che posiaiona la regione Lombardia in

"zona galla"

Diramata una circolare del Viminale per una corretta applicazione del DL 22/4/2021

Scarica il DL 22/4/21

Scarica l'Ordinanza Ministero Salute

Scarica la Circolare del Viminale del 24/4/2021

 

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Con Decreto Legge 22 aprile 2021 n. 52 (allegato), ha introdotto alcune variazioni al DPCM 2 marzo 2021 con particolare riferimento alle disposizioni previste nelle zone gialle; per quanto non indicato dal nuovo decreto, continuano ad applicarsi i contenuti del dpcm 2 marzo 2021.

A seguito dell’emanazione dell’ordinanza del Ministero della Salute del 23 aprile 2021 e della riclassificazione della Regione Lombardia in “zona GIALLA”, a partire dal 26 aprile 2021 le disposizioni da applicare sono le seguenti:

 

ATTIVITA’ COMMERCIALI IN SEDE FISSA

Sono consentite le attività commerciali al dettaglio sia esercizi di vicinato, che medie e grandi strutture di vendita.

 

NEI Centri commerciali, gallerie commerciali, parchi commerciali ed altre strutture ad essi assimilabili  nelle giornate festive e prefestive sono consentite, con percorsi di accesso riservato, solo le seguenti attività:

    • Farmacie;
    • Parafarmacie;
    • Presidi sanitari;
    • Lavanderie e tintorie;
    • Punti vendita di generi alimentari;
    • Prodotti agricoli e florovivaistici;
    • Tabacchi;
    • Edicole;
    • Librerie.

 

COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE

Mercati: consentito il regolare svolgimento dei mercati per tutte le tipologie di vendita (alimentare e non alimentare).

Itineranti: consentiti.

 

ATTIVITA’ DI SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE:

(tra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie, rosticcerie, pizzerie, chioschi):

Consentite:

  • ristorazione con consumo al tavolo a pranzo e a cena purché all’aperto;
  • dal 1° giugno ristorazione con consumo al tavolo al chiuso dalle 5.00 alle 18.00;
  • la ristorazione con asporto (comprese bevande alcoliche) o drive through dalle ore 5.00 alle ore 22.00 con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze;
  • per le attività che hanno come prevalente il codice ateco 56.3 vendita d’asporto consentita fino alle ore 18.00 con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze.
  • la consegna a domicilio sempre.

Sempre consentita:

  • l’attività di ristorazione senza limiti di orario in alberghi e strutture ricettive agli alloggiati;
  • l’attività di ristorazione in aree di servizio autostradali, negli ospedali e negli aeroporti;
  • mense e catering continuativo su base contrattuale;
  • la somministrazione di alimenti e bevande nei circoli ricreativi, culturali e sociali del Terzo settore.

 

Ø   SERVIZI ALLA PERSONA (tra cui acconciatori, estetiste, tatuatori): consentiti.

 

Ø   ATTIVITA’ RICETTIVE: consentite.

 

Ø   SPETTACOLI, CINEMA, TEATRI, SALE CONCERTO, LIVE CLUB:  consentiti alle seguenti condizioni:

  • posti a sedere preassegnati a una distanza di almeno un metro;
  • capienza massima pari al 50% di quella massima autorizzata e comunque non superiore a 500 spettatori al chiuso e 1000 all’aperto.

 

Ø   musei, mostre, istituti e luoghi della cultura: possibile l’apertura con modalità di fruizione contingentata e obbligo di prenotazione almeno un giorno prima per le giornate di sabato e i festivi.

 

Ø   ATTIVITA’ SPORTIVE ALL’APERTO: Consentita qualsiasi attività sportiva anche di squadra e di contatto; interdetto l’uso degli spogliatoi.

 

INDIAZIONI TEMPORALI PER LE FUTURE APERTURE

 

Ø   PISCINE E CENTRI NATATORI ALL’APERTO: prevista la riapertura dal 15 maggio.

 

Ø   PALESTRE: prevista la riapertura dal 1° giugno.

 

Ø   MANIFESTAZIONI ED EVENTI SPORTIVI di livello agonistico: riaperti al pubblico dal 1° giugno; capienza consentita del 25% di quella massima autorizzata e comunque non superiore a 1000 spettatori per gli impianti all’aperto e 500 per quelli al chiuso (salvo specifiche deroghe).

 

Ø   FIERE: prevista la possibilità di svolgimento dal 15 giugno.

 

Ø   CENTRI TERMALI: prevista la riapertura dal 1° luglio.

 

Ø   PARCHI TEMATICI E DI DIVERTIMENTO: prevista la riapertura dal 1° luglio.

 

Ø   CONGRESSI E CONVEGNI: prevista la possibilità di svolgimento dal 1° luglio.

 

 

LE ATTIVITA’ CONSENTITE DEVONO SVOLGERSI nel rispetto del distanziamento e delle specifiche linee guida.

 

Restano consentite tutte le attività produttive nel rispetto dei protocolli previsti per singole attività.

 

ATTIVITA’ CHE RESTANO SOSPESE

  • sale giochi, sale scommesse e sale bingo e casinò: sospese anche quelle svolte all’interno di locali adibiti ad altre attività differenti;
  • gioco con dispositivi elettronici “slot machine” in qualsiasi luogo;
  • centri culturali, centri sociali e centri ricreativi;
  • sale da ballo e discoteche e locali assimilati, all'aperto o al chiuso;
  • feste nei luoghi al chiuso e all'aperto, ivi comprese quelle conseguenti alle cerimonie civili e religiose;
  • sagre di qualunque genere e gli altri analoghi eventi;
  • impianti nei comprensori sciistici.

 
CERCA NEL SITO
     Provincia di Brescia Regione Lombardia
Lago di Garda Garda Riviera Colline Moreniche