A A
Home

TASI 2014 - Tributo per i Servizi Indivisibili
Giugno 2014

ULTIM'ORA (06/06/2014): DL 6/6/2014: TASI per i Comuni che non hanno deliberato (come Pozzolengo) o entro il 16/10/2014 o entro il 16/12/2014 (i Comuni hanno tempo sino al 10/9/2014 per deliberare tariffe e regolamento)

 

ULTIM'ORA (20/5/2014): Rinvio prima rata TASI a settembre, ma solo per i comuni che non hanno deliberato le aliquote.

 
Il Ministero dell'Economia e delle Finanze con il Comunicato Stampa n. 128 del 19/5/2014 ha deciso che il pagamento della prima rata della Tassa sui servizi indivisibili è spostata da giugno a settembre ma solo per quei Comuni che il 23 maggio non hanno ancora deciso quale aliquota applicare (come Pozzolengo). Per tutti gli altri si pagherà alla scadenza attuale del 16 giugno.
 

 

Con l'art. 1 comma 639 della Legge di Stabilità 2014 (L. 147/2013) è stata istituita la IUC (Imposta Unica Comunale). La  IUC  si compone dell'imposta municipale propria (IMU), di natura patrimoniale, dovuta  dal  possessore di immobili, escluse le abitazioni principali, e di una componente riferita ai  servizi, che si articola nel tributo per i servizi indivisibili (TASI),  a carico sia del possessore che dell'utilizzatore dell'immobile, e nella tassa sui rifiuti (TARI), destinata a finanziare i costi del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti, a carico dell'utilizzatore.

Ai sensi del comma 669 art. 1 della succitata L. 147/2013 "il presupposto impositivo della TASI e'  il  possesso  o  la detenzione,  a  qualsiasi  titolo,  di   fabbricati,   ivi   compresa l'abitazione principale, e di  aree  edificabili,  come  definiti  ai sensi dell'imposta municipale propria, ad eccezione,  in  ogni  caso, dei terreni agricoli"

Per quel che concerne il TASI, per l'anno 2014, ai sensi comma 688 art. 1 della predetta L. 147/2013, premesso che alla data odierna questo Comune non ha provveduto ad emanare alcun regolamento e ad approvare alcuna aliquota differenziata TASI (da deliberarsi entro il 31/7/2014 ai sensi comma 1 art. 2-bis del DL 16/2014) "il  versamento  della prima rata e' effettuato con riferimento all'aliquota di base di  cui al comma 676 (1 per mille), qualora il comune  non  abbia  deliberato  una  diversa aliquota entro il 31 maggio 2014, e il versamento della rata a  saldo dell'imposta dovuta per l'intero anno e' eseguito a conguaglio  sulla base delle deliberazioni del consiglio comunale,  fermo  restando  il rispetto  delle  modalita'  e  dei  termini  indicati   nei   periodi precedenti. Per gli immobili adibiti ad abitazione principale, per il primo anno di applicazione della TASI, il versamento dell'imposta  e' effettuato in un'unica rata, entro il termine del 16  dicembre  2014, salvo il caso in cui alla data del 31 maggio 2014 sia pubblicata  nel sito informatico di cui al citato decreto legislativo n. 360 del 1998 la deliberazione di approvazione delle aliquote e  delle  detrazioni, determinando in questo caso le relative modalita' e aliquote. Ai fini di quanto previsto dai due periodi precedenti, il comune e' tenuto ad effettuare l'invio della predetta  deliberazione,  esclusivamente  in via telematica, entro il 23 maggio  2014,  mediante  inserimento  del testo della stessa nell'apposita sezione del Portale del  federalismofiscale)).

 

Si precisa che, ai sensi comma 681 art. 1 L. 147/2013, “nel caso in cui l'unita' immobiliare sia occupata da un soggetto diverso dal titolare del   diritto   reale   sull'unita' immobiliare, quest'ultimo e l'occupante sono titolari di un'autonoma obbligazione tributaria. L'occupante versa la TASI nella misura, stabilita dal comune nel regolamento, compresa fra il 10 e il 30 per cento dell'ammontare complessivo della TASI, calcolato applicando l'aliquota di cui ai commi 676 e 677. La restante parte e' corrisposta dal titolare del diritto reale sull'unita' immobiliare.” Sino ad approvazione del Regolamento comunale di cui sopra (e quindi nell’applicazione TASI sulla rata di acconto 2014) l'occupante dovrà versare il 10 per cento ed il titolare di diritto reale sull’unità immobiliare il 90 per cento dell’ammontare complessivo.
 
Esenzioni TASI (articolo 1 comma 3 DL 16/114):
 
a)       Enti pubblici lettera a) art. 7 D.Lgs.n.504/92:
b)       Rifugi alpini non custoditi, punti di appoggio, bivacchi;
c)        Esenzioni art. 7 lettere b,c,d, e, f 504/92 ed i);
d)       Terreni agricoli (c. 669 art. 1 L. 147/2013)

Il versamento TASI andrà effettuato con modello F24 utilizzando il codice tributo  3961 - TASI- TRIBUTO PER I SERVIZI INDIVISIBILI PER ALTRI FABBRICATI -ART.1.C.639-L.N.147/2013 E SUCCESSIVE MODIFICAZIONI

Il Comune di Pozzolengo ha predisposto un sistema di calcolo online del TASI al seguente link

IMU/TASI 2014 CALCOLO ONLINE

 
CERCA NEL SITO
     Provincia di Brescia Regione Lombardia
Lago di Garda Garda Riviera Colline Moreniche