A A
Home

Emergenza Coronavirus - Ordinanza Regione Lombardia n. 624 - DPCM 24 ottobre 2020
Ottobre 2020

AGGIORNAMENTO DEL 27/10/2020: Emanata dal Presidente di Regione Lombardia l'Ordinanza n. 624 (in vigore sino al 13 novembre 2020) che integra le ristrettezze del DPCM 24/10/2020, in sintesi le novità rispetto all'Ordinanza n. 623:

  • didattica a distanza per scuole superiori al 100% (in presenza solo laboratori);
  • vendita per asporto consentita sino alle ore 23, in linea con il divieto di spostamenti su tutta la Regione dalle 23 alle 5
  • permane l’obbligo di rilevazione della temperatura corporea dei clienti in caso di accesso a qualsiasi tipologia di esercizio di somministrazione di alimenti e bevande
  • è possibile la vendita di giornali, riviste e periodici all’interno di grandi strutture e centri commerciali nelle giornate di sabato e domenica in aggiunta alle merceologie già elencate (alimentari, prodotti per animali, prodotti cosmetici, per l'igiene personale, per l’igiene della casa, piante e fiori, farmacie, parafarmacie, tabaccherie e rivendite di monopoli);
  • è possibile l’apertura senza limitazioni orarie per gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande ubicati all’interno dei mercati agroalimentari all’ingrosso (situazione che riguarda solo pochi comuni);
  • viene ulteriormente ribadito che le attività non commerciali presenti nei centri commerciali (a titolo esemplificativo, parrucchieri, estetisti, altre attività artigianali, studi, ecc.) possono restare aperte anche nel fine settimana, nel rispetto delle Linee Guida previste.

 

Firmato dal Presidente del Consiglio dei Ministri il DPCM 24 ottobre 2020 che entra il vigore il 26/10/2020 ed è valido fino al 24/11/2020.

Nel ricordare che in Lombardia è in vigore anche l' Ordinanza n. 623 (sino al 13 novembre 2020) che continua ad applicarsi, di seguito le novità salienti del DPCM 24/10/2020:

  • fissata alle 18 la chiusura dei locali pubblici. La domenica e i giorni festivi bar e ristoranti possono rimanere aperti.
  • la scuola: «L’attività didattica ed educativa per il primo ciclo di istruzione e per i servizi educativi per l’infanzia continua a volgersi in presenza (...), le istituzioni scolastiche secondarie di secondo grado adottano forme flessibili nell’organizzazione dell’attività didattica (...) incrementando il ricorso alla didattica digitale integrata, per una quota pari almeno al 75 per cento delle attività»;
  • gli spostamenti tra Regioni restano liberi
  • trasporti pubblici: «È fortemente raccomandato a tutte le persone fisiche di non spostarsi, con mezzi di trasporto pubblici o privati, salvo che per esigenze lavorative, di studio, per motivi di salute»
  • sconsigliato ricevere in casa persone non conviventi, salvo che per esigenze lavorative o situazioni di necessità;
  • le piscine e le palestre vengono chiuse, così come gli impianti sciistici;
  • sospese le attività anche di cinema e teatri

 

Di seguito si riportano le norme della Ordinanza n. 623:

 

CHIUSURA GRANDI NEGOZI E CENTRI COMMERCIALI

Nelle giornate di sabato e domenica è disposta la chiusura di:

  • grandi strutture di vendita,
  • esercizi commerciali al dettaglio presenti all'interno dei centri commerciali.


Restano invece aperti, anche il sabato e la domenica, i negozi che vendono:

  • generi alimentari,
  • alimenti e prodotti per animali domestici,
  • prodotti cosmetici e per l’igiene personale,
  • prodotti per l’igiene della casa,
  • piante e fiori e relativi prodotti accessori.

Rimangono aperte anche le farmacie, le parafarmacie e le tabaccherie.


MISURE ANTI-ASSEMBRAMENTO

All’ingresso degli esercizi commerciali al dettaglio e degli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande deve essere obbligatoriamente esposto un cartello che riporti il numero massimo di persone ammesse contemporaneamente all’interno, sulla base dei protocolli e delle linee guida in vigore.

Nei locali devono essere evitati gli assembramenti e va assicurato il mantenimento di almeno un metro di distanza tra i clienti. Le medie e grandi strutture di vendita devono adottare, se possibile, modalità di prenotazione per gestire l'ingresso dei clienti (ad es. tramite app).


SAGRE E FIERE

È vietato lo svolgimento di sagre e fiere di comunità. Sono invece consentite le manifestazioni che si svolgono in appositi quartieri fieristici.

Scarica l'Ordinanza Regione Lombardia n. 624

Scarica il DPCM 24 ottobre 2020

Scarica gli allegati al dpcm 24 ottobre 2020

Scarica l'Ordinanza RL n,. 623 del 21/10/2020

Scarica l'ordinanza Regione Lombardia n. 620 del 16/10/2020

Scarica l'allegato 1 all'ordinanza RL 620

Scarica l'allegato 2 all'ordinanza RL 620

 

 
CERCA NEL SITO
     Provincia di Brescia Regione Lombardia
Lago di Garda Garda Riviera Colline Moreniche